Portale Trasparenza Consiglio della Provincia autonoma di Trento - Prevenzione della Corruzione

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Segnalazioni di illeciti (whistleblowing)

Seguendo le indicazioni di questa pagina i dipendenti del Consiglio provinciale, nonché i lavoratori e i collaboratori di imprese fornitrici di beni o servizi o che realizzano opere a favore dell’amministrazione consiliare, possono segnalare gli illeciti di cui hanno avuto conoscenza, in conformità a quanto stabilito dall'ufficio di presidenza del Consiglio provinciale nella deliberazione 19 dicembre 2018, n. 87.

Per illeciti s'intendono, in particolare, episodi di corruzione o altri reati contro la pubblica amministrazione, fatti che comportano un possibile danno erariale, violazioni del codice di comportamento o di altre disposizioni disciplinari.

L’identità del segnalante è tenuta riservata: non sarà svelata senza il suo consenso, a meno che ciò non sia indispensabile per la difesa dell’incolpato. In particolare, la segnalazione è sottratta al diritto d’accesso previsto dall'art. 32 della legge provinciale sull'attività amministrativa 1992.

Per fare la segnalazione si può usare un apposito modulo, cui bisogna allegare la copia di un documento d'identità.

La segnalazione può essere:

a) fatta usando la procedura informatica descritta all'indirizzo internet https://segnalazioni.consiglio.provincia.tn.it logo whistleblowing. In questo caso non si usa il modulo di cui s'è appena detto: le informazioni contenute nel modulo sono fornite compilando le apposite pagine del sito internet in questione, e sono accessibili solo al responsabile per la prevenzione della corruzione. Questo è il metodo che dà le maggiori garanzie in termini di tutela della riservatezza;

b) consegnata a mano al responsabile per la prevenzione della corruzione;

c) spedita usando il servizio postale o il servizio di posta interna. In tal caso va inviata in BUSTA CHIUSA, su cui dev'essere scritto RISERVATA PERSONALE, al seguente indirizzo:

Consiglio della Provincia autonoma di Trento - responsabile per la prevenzione della corruzione - via Manci n. 27 - 38122 Trento;

d) inviata usando la posta elettronica, e in particolare l'indirizzo e-mail del responsabile per la prevenzione della corruzione (anticorruzione@consiglio.provincia.tn.it);

e) fatta di persona, rilasciando una dichiarazione al responsabile per la prevenzione della corruzione (che redige un processo verbale della segnalazione, sottoscritto dal segnalante).

La segnalazione può anche essere anonima, purché sia adeguatamente circostanziata.

Contenuto inserito il 28-01-2019 aggiornato al 30-01-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Via Manci, 27 - 38122 Trento (TN)
PEC segreteria.generale@pec.consiglio.provincia.tn.it
Centralino 0461 213111
P. IVA 80009910227
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it